INFORMAZIONI SULLA CITTÀ DI CHIAVENNA

Piazza Castello

Ristorante Pizzeria L’Arca: un piccolo gioiello in ValChiavenna

Immerso nel centro storico di Chiavenna, fra i confini alpini più antichi, il Ristorante Pizzeria L’Arca vanta una posizione invidiabile. Qui, la gioia del palato si fonde a tutto il fascino dei Crotti, alle acque cristalline del fiume Mera e all’imponenza del Sasso del Quartin, masso trasportato dallo scioglimento dei ghiacciai. Circondata dal verde di boschi e prati e coronata dalle cime perennemente innevate delle Alpi, Chiavenna è un importante nodo di comunicazione fra il Cantone dei Grigioni, in Svizzera, e Monaco di Baviera, oltre a rappresentare un’interessante attrattiva a carattere turistico.

Il suo centro urbano, sviluppato sulle antiche strade commerciali dei passi alpini, è un armonico susseguirsi di raffinati palazzi e piazze arricchite da fontane in pietra ollare. A breve distanza sorgono inoltre itinerari suggestivi, come la frazione di Ponteggia con i suoi edifici rurali quattrocenteschi o il Parco Botanico del Paradiso, disposto su più livelli dell’omonimo colle e comprensivo tanto di piante mediterranee quanto di vecchie fortificazioni, a testimonianza degli originari scopi difensivi del promontorio. Altrettanto suggestivo è il Parco delle Marmitte Giganti, caratterizzato da fenomeni geomorfologici di origine glaciale, che hanno dato vita a massi sferici, dalla caratteristica forma cilindrica.

Solo a Chiavenna è possibile passare una bella giornta visitando il suo bel centro storico, per esempio con un tour che parte nei pressi della stazione, dove si trovano anche diversi parcheggi, dirigendosi verso Pratogiano, a sinistra della stazione, la caratteristica area dei crotti di Chiavenna, si prosegue oltre verso il cimitero nella zona della Caurga ai piedi del Parco botanico del paradiso, la cui visita permette, raggiunto il punto più alto, di avere una bella panoramica della città del mera.

Ci si trova inoltre nei pressi del Parco delle marmitte dei giganti, un’ area caratterizzata dalla presenza di erosioni che risalgono allo scioglimento dei ghiacci, la cattedrale di San Lorenzo, il museo de “La Pace di Chiavenna”.

Piú avanti, lasciando alle spalle il Castello di Chiavenna, ci si immerge nel centro storico attraverso la via Dolzino, dove sulla sinistra si incontra il palazzo Salis. Il centro storico di Chiavenna è una bella passeggiata nel mezzo di edifici storici, tanti bei negozi e ristoranti, che insieme a quelli di pratogiano offrono tra l’altro i piatti della tradizione tipica valchiavennasca.
A prosegue dritti fino a piazza Pestalozzi, e avanti ancora per via Pedretti che raggiungere la chiesa e il portone di Santa Maria. Tornando verso piazza Pestalozzi , si prende questa volta via Paolo Bossi, che porta in oltre mera, si puo godere dello scorcio caratteristico che si presenta dal ponte che attraversa il fiume mera. Avanti trovate Santa Rosalia, San Bartolomeo, e su fino alle quattro strade, il bivio da dove si dividono le strade per il passo del Maloja e quello dello Spluga, un luogo che rappresenta l’emblema del nome stesso della città come chiave delle Alpi.

A Chiavenna e dintorni puoi anche:

– visitare il Museo del mulino di Bottonera

– visitare il Palazzo Vertemate

– fare passeggiate
– percorrere la pista ciclabile della Valchiavenna

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>